Corso di formazione ambienti confinati

Corso di formazione ambienti confinati

  Il corso di formazione destinato a coloro che devono operare in ambienti confinati è esplicitamente previsto dalla norma di riferimento, vale a dire il DPR 177/2011 ed ha il preciso obiettivo di fornire ai partecipanti le conoscenze e le competenze necessarie per operare in ambienti nei quali l’atmosfera o le condizioni presenti possono determinare un grave pericolo per la loro incolumità e dai quali l’estrazione di un operatore infortunato può presentare concrete difficoltà. Programma:
  • Cenni sul DPR 177/11: qualificazione delle imprese e dei lavoratori addetti ai lavori in spazi confinati o ambienti con sospetto inquinamento
  • analisi dei casi di infortunio in attività svolte in spazi confinati o in ambienti sospetti di inquinamento
  • guida ISPESL e linee guida utilizzabili per accesso ad ambienti confinati
  • l'importanza di una preventiva identificazione e valutazione dei rischi come strumento per garantire la sicurezza durante i lavori in spazi confinati e in ambienti con sospetto di inquinamento
  • l'importanza del permesso di lavoro come fondamentale strumento di tutela dell'incolumità dei lavoratori
  • attrezzature necessarie per l'accesso ad ambienti confinati: misuratori di ossigeno e di altri gas inquinanti, caratteristiche tecniche e i principi di utilizzo
  • gli impianti di rilevazione di gas fissi: cenni sui principi di funzionamento, progettazione e regolare manutenzione
  • Rilevatori portatili di ossigeno ed altri inquinanti 
  • Le condizioni nelle quali si possono creare atmosfere esplosive, Misure preventive da adottarsi
  • i dispositivi di protezione individuale da utilizzarsi negli ambienti confinati: maschere filtranti, autorespiratori, dispositivi di recupero, imbragature
  • prova pratica: verranno simulate attività di accesso e di recupero di lavoratori all'interno di spazi confinati con l'utilizzo degli specifici sistemi di recupero e relativi strumenti di misura della qualità ed esplosività dell'aria
  • test di valutazione finale

Corso di formazione ambienti confinati

Periodicamente i media danno conto di incidenti estremamente gravi accaduti in ambienti confinati. Purtroppo nella stragrande maggioranza dei casi tali incidenti hanno esito mortale per i lavoratori coinvolti. Si tratta infatti per lo più di ambienti di lavoro a cui si accede molto raramente e che di conseguenza non vengono considerati con la dovuta preoccupazione, Per questa ragione molto spesso gli ambienti di cui trattasi non sono provvisti dei più elementari dispositivi che dovrebbero essere utilizzati per monitorare la qualità dell'aria prima di permettere l'accesso dei lavoratori, e per garantirne il recupero nel caso in cui qualcosa vada storto.
A tal riguardo si consideri il fatto che anche la normativa relativa agli ambienti confinati venne pubblicata con un certo ritardo rispetto alle norme che negli anni precedenti avevano trattato le problematiche, ad esempio, dei rischi chimici piuttosto che del rumore o del rischio incendio; la norma di riferimento Vede la luce solo nel novembre 2011 sotto la spinta emotiva delle notizie di alcuni gravi incidenti verificatisi nei mesi precedenti.
L'elemento di principale pericolo che si può riscontrare all'interno di un ambiente confinato è la possibilità di incontrarsi in presenza di condizioni che per ragioni di varia natura, dai processi fermentativi alla carenza di ventilazione, ingenerano una riduzione del tenore di ossigeno al di sotto del valore vitale o che determinano la presenza di inquinanti di differente natura, anche questi non compatibili con la vita umana, Oppure che l'ambiente stesso inizi a riempirsi di acqua o di altri liquidi perché prima di entrarvi non abbiamo garantito l'impossibilità di aprire le valvole di alimentazione degli stessi. Da non dimenticare inoltre che nel caso in cui ci si infortuni all'interno di un locale dove si possa uscire solo utilizzando una scala a Pioli, ci troveremmo nella condizione in cui potremmo non essere in grado di uscire in autonomia, motivo per cui l'unica soluzione è quella di essersi imbragati prima di entrare e di essere collegati permanentemente ad un dispositivo di recupero.
Come si può capire si tratta quindi di corsi estremamente importanti e nei quali vengono affrontate differenti problematiche e che possiamo a tutti gli effetti definire corsi salvavita.

Dal 2011 ad oggi abbiamo formato oltre 250 lavoratori di circa 40 differenti aziende.
[[[["field30","equal_to","Sono un nuovo cliente"]],[["show_fields","field8,field17,field19,field20,field16,field21"]],"and"],[[["field30","equal_to","Sono gi\u00e0 cliente di Praxis Consulting"]],[["hide_fields","field8,field17,field19,field20,field16,field21"]],"and"]]
1 Step 1
Per iscriverti al corso utilizza il modulo.
Se invece intendi iscrivere più persone scrivi o chiama
info@praxisconsulting.it | 051 6167303
Il/la sottoscritto/a
Scegli una tipologia
Chiede di iscriversi
Consenso al trattamento dei datiDichiaro di aver letto e compreso le informazioni fornite dal Titolare del trattamento a norma del Regolamento UE n. 679/2016 – GDPR di cui all’informativa e presto libero, consapevole, informato e specifico consenso al trattamento dei dati personali al fine della ricezione della newsletter
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder
NORME CONTRATTUALI
Annullamento dell’iscrizione: è possibile annullare l’iscrizione fino a 3 gg lavorativi prima dell’inizio dell’attività formativa senza nessun tipo di addebito. Decorso questo periodo Praxis Consulting S.r.l. si riserva la facoltà di fatturare il 50 % dell’importo previsto per il corso.
Conferma del Corso: Praxis Consulting S.r.l. si riserva la facoltà di annullare l’attività formativa se non si dovesse raggiungere il numero minimo di partecipanti previsti. Il corso si ritiene confermato nei tempi, modalità, sede di svolgimento se non diversamente comunicato almeno 3 gg prima dell’avvio previsto (via mail). In casi eccezionali e di forza maggiore è prevista anche tempestiva comunicazione di annullamento il giorno prima o in concomitanza dell’avvio del corso (via telefono).
Richiesta informazioni: per avere assistenza sulle modalità di iscrizione e di pagamento e sui dettagli del corso è possibile contattarci al numero 051 6167303 o scriverci a formazione@praxisconsulting.it.
Frequenza: La mancata frequenza al corso di formazione è motivo di esclusione.
Rilascio attestato: Verrà rilasciato attestato di abilitazione/qualifica previo superamento esame finale e a saldo di quanto dovuto.

Per ulteriori informazioni